SimDrivers Italia, risultati positivi nel campionato Porsche by Pro Pulse Gaming.

Diamo uno sguardo ad un terzo del campionato Porsche GT Cup del portale Pro Pulse dopo le prime quattro gare (Imola, Vallelunga, Misano e Mugello) e in attesa dell' ultimo round italiano, ovvero il poco “amato” da noi di ASZ Magazine, tempio della velocità Monza.

I simdrivers del SDI – Sim Drivers Italia, in queste prime quattro ROUND si sono sempre comportati benissimo, partiamo dalle posizioni in classifica, dietro al leader Federico Scionti, assoluto dominatore del campionato, grazie ad una costanza e pulizia di guida davvero al TOP, si pone il “boss” nonché fondatore del Team, Alessandro Miraglia, il buon Ale si dimostra simdriver di ottimo spessore, diventando un po' menò “spettacolare” ma più concreto e calcolatore, come dimostrano i tre podi su quattro gare fin qui disputati e ben due secondi posti consecutivi (Misano e Mugello), al momento Alessandro è l'unico che può mettere in discussione la vittoria finale di Scionti nonostante i 15 punti di svantaggio da recuperare, il “caposquadra” lo chiamiamo affetuosamente cosi a portato a casa 62 punti dimostrandosi il più costante del trio, segnando anche un GIRO VELOCE.

Dietro ad Alessandro c'è il giovane talento Tommaso De Rossi, TDR58 è stato al secondo posto dopo i primi due round, per poi, complice un round sfortunato e indigesto, uscire fuori dalla top ten nell'ultimo round del Mugello, il talento by SDI si è però dimostrato in ogni caso solido, portando a casa due podi preziosissimi sopratutto quello a Vallelunga al termine di una gara strepitosa con sorpassi da urlo, dimostrandosi, al momento un ottimo compagno di squadra e riuscendo in circostanze favorevoli a stare davanti ad Alessandro. In dote porta 39 punti complice come detto il brutto round in terra toscana, dove non è sembrato a proprio agio con l'auto, oltre a ciò i contatti subiti non hanno certo aiutato ad avere un buon risultato.

Veniamo al terzo pilota in gara in questo campionato, Elia Marini, dopo una partenza decisamente da dimenticare (13esimo posto a Imola), pian piano si è rivitalizzato,m prendendo confidenza con l'auto e trovando un ottimo e costante passo gara, a Vallelunga è entrato nella top ten e a Misano a centrato il suo primo podio stagionale, infine si è confermato in top ten anche al Mugello, dimostrandosi, affidabile e intelligente nel gestire una gara complicata, infatti il suo punteggio recita 27 punti, grazie ad un costante recupero di posizioni, dopo l'inizio da dimenticare.

In conclusione possiamo dire senza timori di essere smentiti che il Sim Drivers Italia sta ottenendo brillanti risultati in questo campionato, pensiamo alla gara di Misano, al momento il ROUND più “proficuo” per il team, dove ben due simdrivers su tre sono finiti a podio e il terzo (De Rossi ndr..) è arrivato quarto, questo dice la bontà del progetto e la grande dedizioni di questi ragazzi, che in primis vogliono divertirsi in maniera corretta in pista e vedere poi la prestazione, questa assenza di “pressioni” fa si che si possa crescere e continuare a far sempre meglio, perchè quello che accumuna questo team è la passione per il simracing indipendemente dai risultati ottenuti.

Un piccola nota statistica in ogni ROUND fin qui disputato, almeno uno simdrivers del team è sempre finito a podio.

Ora dopo Monza, spazio a circuiti meno conosciuti e anche meno “frequentati” dai simracers, speriamo di continuare a vedere questi ottimi risultati per il team, in ogni caso possiamo dire che “comunque vada sarà un successo...”.




128 visualizzazioni